Upgrade dell'impiando di illuminazione: E LUCE FU!

PIAN PIANO, LADY BLUES SI RIEMPIE DI LED

Questa è sempre stata una mia fissa, sostituire poco per volta le lampadine originali, alogene da 10 W con attacco G4, con qualcosa a led per cercare di contenere i consumi elettrici quando si sta in rada (cioè, per noi, in vacanza vuol dire SEMPRE), senza dover ricorrere al lume di candela o alla penombra forzata.

Parallelamente, c'era da valutare la dotazione globale di serie, criticata anche da qualche rivista di settore, dal momento in cui una delle pecche del B32 è proprio l'illuminazione elettrica di serie

Le plafoniere di per se sono in buon numero: 6 in quadrato, 2 in ogni cuccetta, 1 in bagno. 
Peccano però per ubicazione, perchè ad esempio sulla zona cucina è presente un solo punto luce un pò decentrato, viene quindi ben illuminato il lavello, ma scarsamente la zona cottura. 
Mancano poi del tutto i punti luce "ambientali", degli spot diciamo decorativi, solitamente posizionati lateralmente e contro la paratia di prua. Le sole plafoneire danno una buona illuminazione generale, diffusa dall'alto, in stile lampadario, ma mancano del tutto dei punti a luce localizzata, spot.
Quest'ultima potrà sembrare un'esigenza di secondo piano, trascurabile, ma quando si vive la barca il più possibile, anche nei fine settimana invernali, dalle lunghe ore di buio, la barca diventa come una vera e propria casa, vien naturale ricercarci il massimo comfort anche da questo punto di vista. ;-)

Le soluzioni inquadrate sono state principalmente 2:
  • incrementare i punti di illuminazione, utilizzando allo scopo plafoniere ex novo a led
  • sostituire man mano le ampolle alogene G4 da 10 W con lampadine a led a basso consumo e luce calda.
A questo punto, ne ho approfittato per intervenire con ordine, ho quindi utilizzato un interruttore del pannello elettrico già serigrafato per le luci interne, ma lasciato libero dal cantiere: tutti i nuovi punti luce a led son stati posizionati sotto questo interruttore di controllo e protezione, per lasciare separato il circuito di serie. Unica eccezione, la nuova plafoniera a led sopra la cucina, perchè alimentarla dal quadro si è dimostrato davvero impossibile!

Infatti, ho pensato di migliorare l'illuminazione in zona cucina, montando una plafoniera a barra orientabile, dotata di interruttore locale, posta proprio sopra i fornelli. Purtroppo però, raggiungere questo punto passando dall'intercapedine sotto i cielini, anche con una buona sonda, si è dimostrato impossibile...
Ho quindi dovuto "rubare" l'alimentazione dalla vicina plafoniera di serie, posta sopra il lavello.

Questo il modello installato:


Luce neutra, appena più fredda rispetto alle plafoniere di serie con alogena 10W, ma ben diffusa e orientabile, in modo da poterla ben direzionare sulla zona lavoro, senza "abbagliare" l'addetto/a alla cucina. Questo il risultato pratico:



 Ho messo mano anche agli spot come dicevo, decorativi, inizialmente installando sulla paratia di prua due plafoniere a led singolo, orientabili, in ottone cromato, con interruttore locale, modello Laguna, acquistate come la precedente barra da Osculati di Milano. Fattura davvero ottima, rifinite alla perfezione, insomma, un prodotto bello e solido:


 In questo caso, l'alimentazione l'ho presa come dicevo dall'interruttore di protezione libero sul quadro elettrico, facendo passare una canalina corrugata a fianco di cavi pre-esistenti, sulla finacata di dritta, smontando man mano i pannelli posteriori all'interno dei portaoggetti, da poppa a prua... a seguire, spannellamento dei cielini in quadrato verso prua, per raggiungere dall'altro anche il lato di sinistra con la nuova alimentazione. Un pò di pazienza, per svuotare tutto, svitare, instradare canalina e cavi, ma il lavoro alla fine - al di la delle foto work in progress - è venuto pulito e ordinato! ;-)


 

 Alla fine, le due plafoniere Laguna, installate ai lati della paratia di prua, hanno questo aspetto:



La luce emessa è di tonalità calda, praticamente identica alle plafoniere alogene di serie, di buona intensità, la parabola la convoglia provvidenzialmente in un fascio localizzato, molto "decorativo" che tra l'altro, al buio, si presta ottimamente ad illuminare di taglio i quadretti "tridimensionali" creati da Ombretta, valorizzandoli con un bel gioco di luci ed ombre:



Parallelamente, ho forato il fondo degli ultimi portaoggetti verso prua e la paratia verticale, per portare l'alimentazione ai nuovi punti luce previsti sotto i portaoggetti, sia in quadrato che nella cuccetta di prua. Si è dimostrato indispensabile un aggeggino, acquistato tempo prima da Lidl, per snodare a 90° l'angolo di lavoro del trapano:



Questi nuovi punti luce li avrei creati con 4 confezioni di barre a led Ledberg della Ikea:





Ho fissato queste barre sotto i portaoggetti, ben nascoste dai massicci profili stondati in masello di mogano, in quadrato:




e in cuccetta di prua:





Per finire, l'ultimo punto luce creato, è stata la luce orientabile da carteggio, con una piccola luce orientabile da scrivania a led, provenienza Lidl, a cui ho smontato la base, per permetterne il fissaggio a parete:





Sto poi testando diverse luci a led con attacco G4, acquistate da www.miniinthebox.com con conformazione a dischetto, a 6 e 9 led, luce dichiarata neutra naturale e calda, 2.5W destinate a sostituire le lampadine originali alogene, dal consumo un pò eccessivo di 10W:



Al momento la preferenza va al modello 9 led, luce calda:

 perchè il modello a luce neutra in realtà ha una tonalità fredda, pura, nel senso non azzurrata, ma ben più fredda rispetto alle lampadine alogene. Tonalità accettabile nel bagno controstampato, dove la superiore resa luminosa garantisce un'illuminazione molto superiore per intensità e diffusione rispetto alle alogene:

In quadrato e in cuccetta preferiamo toni decisamente più caldi. In questo caso il primo modello si è rivelato migliore, con tono appena più caldo delle alogene, in maniera quasi impercettibile e luminosità quasi superiore alla situazione di serie.
Per entrambi in ogni caso,  un rapporto qualità/prezzo sbalorditivo, come visibile clikkando i link che ho evidenziato sopra!

Ecco il dischetto a luce calda acceso in quadrato:


E quello a luce neutra acceso in bagno:


Ho ricevuto da poco anche un nuovo modello, con conformazione simile alle lampadine alogene, appena più costoso dei modelli a dischetto ma in grado di lavorare per riflessione nella parabola metallica della plafoniera, ma non l'ho ancora provato. Posterò a breve foto e considerazioni in merito ;-)


Chiudo con due foto composte da più scatti, anche se montate malamente, che vogliono cercare di rendere l'atmosfera calda ed accogliente che si è creata quando si spengono le plafoniere di serie sui cielini e si accendono le barre a led laterali e le plafoniere sulla paratia. Questo l'effetto in quadrato:


e questo quello in cuccetta di prua:


Per concludere un filmato, un pò buio, ma che rende l'idea di come può esser piacevole un dopocena, in inverno, sdraiati sulle panche in quadrato a leggere ed ascltare musica! ;-)

video

Pareri, commenti, esperienze a tema?!?

2 commenti:

  1. Anche su Y2K ormai le luci sono tutte a led. È stata una delle prime modifiche pochi mesi dopo il varo.
    Ricordo che con fatica e a caro prezzo trovai delle lampadine g4,era il 2008.
    la nostra scelta è andata su lampade da 4watt, ci piace avere molta luce. Riguardo la tonalità le nostre sono una via di mezzo tra le 'calde' e le 'fredde'. Le calde erano troppo gialle e le fredde troppo bianche.
    Bella la striscia a led in cabina di prua, noi ce l'abbiamo solo in quadrato, ti ruberemo l'idea andando da idea.
    Max

    RispondiElimina
  2. Anche noi le strisce di led le abbiamo messe prima in quadrato: effetto eccezionale! Impossibile ora pensare di farne a meno per questioni "scenografiche" ;-). A quel punto metterle anche a prua è stata una scelta obbligata :-) Provate le barre di Ikea: ottima tonalità e bella luce diffusa, ambientale. E si alimentano tranquillamente a 12V, reggendo senza problemi alternatore e caricabatteria!

    RispondiElimina